Per un grande progetto politico
 il ritorno dell'Avanti!
Anticipiamo la versione integrale dell'articolo di Daniele Delbene
 pubblicato nell'edizione di domani dell'Avanti! 19 Gennaio 2012

E’ ora di mettere la parola fine agli anni della “sopravvivenza” socialista!
Da una parte, la resistenza di migliaia di socialisti che con presidi sul territorio e su internet hanno cercato di salvaguardare una gloriosa storia politica e, dall’altra, una manciata di  piccoli “funzionari”che approfittando della buona fede di tanti uomini e donne hanno lavorato per soddisfare i loro miseri egoismi personali partecipando al saccheggio culturale e politico di una grande cultura politica.
 In questi ultimi decenni abbiamo assistito al superamento degli ideali che univano gli uomini dinnanzi alle scelte per il loro futuro, alla personalizzazione mediatica delle organizzazioni di partecipazione democratica e alla oramai evidente sostituzione della politica con la virtualità di sempre più consistenti interessi lobbistico-finanziari.
Con il venir meno degli ideali, dei grandi partiti, della scuola di formazione e selezione, sono venuti meno gli uomini politici, la partecipazione e l’elaborazione di nuovi modelli capaci di interagire con una società in continuo e veloce mutamento. Contemporaneamente e di pari passo, sono cresciute e stanno aumentando le disuguaglianze e  le discriminazioni socio-economiche tra i pochi “forti” e i sempre più numerosi deboli. Contrariamente a quanto avveniva nel passato, oggi i deboli hanno assunto caratteristiche diverse. Si è deboli perché non si raggiunge la necessaria emancipazione sociale ed economica, perché si ha un diverso colore della pelle, perché si ha una lingua, una cultura, una religione o semplicemente opinioni o sentimenti differenti da quelli presi come modello di riferimento.
In una società globale come quella odierna, divengono indispensabili organizzazioni di partecipazione politico-culturale e strutture rappresentative di carattere internazionale capaci, prospettando nuovi modelli, di governare la mondializzazione.
Non abbiamo ancora un’Europa politica, nè tantomeno gli Stati Uniti del mondo: esistono però il Partito Socialista Europeo e l’Internazionale Socialista.  Due “strumenti” che possono contribuire alla costruzione di un mondo migliore dove la globalizzazione economico-finanziaria incontrollata possa essere sostituita da quella di tipo sociale.

Guardando al nostro paese, è evidente lo stato di degrado della politica e degli uomini politici.

Osservando il nostro contesto ideal-culturale, non solo siamo consapevoli della mancanza di una grande forza del socialismo democratico, ma addirittura assistiamo alla scomparsa della sinistra italiana intesa come luogo di partecipazione, di elaborazione, di propulsione e di organizzazione politica.

E’ giunto il tempo, e la fine di questa seconda Repubblica che non è mai nata ce ne offre l’opportunità, di mettere a frutto i sacrifici e gli anni di resistenza. E’ il momento di rendere protagonista di una nuova fase quella grande cultura politica che in molti abbiamo cercato di conservare in questi anni difficili. Eravamo convinti, e oggi più che mai siamo consapevoli, che quella Socialdemocrazia, che taluni vorrebbero dare per morta, è oggi l’unica via capace di creare la  necessaria coesione tra la frenetica evoluzione della società e la necessaria giustizia sociale.
Una grande forza politica del Socialismo italiano, così come esiste in tutti i paesi europei. Un grande partito politico, che partendo dall’Italia, contribuisca a far riscoprire radici e motivazioni fondanti al Partito Socialista Europeo e all’Internazionale Socialista per determinare una sempre maggiore giustizia sociale.
A questo proposito, il ritorno dell’Avanti! ci offre una concreta opportunità. Non solo un giornale - il nostro giornale - ma un luogo di incontro, confronto ed elaborazione su cui ergere un nuovo e prossimo progetto politico. Alla lungimiranza di Rino Formica l’onere di indicare la via da seguire e a tutti i socialisti la responsabilità nel dare il necessario sostegno.
La conferenza nazionale sarà il luogo in cui l’Avanti! tornerà ad essere di tutti i socialisti e, se sapremo essere uniti, il punto di partenza di una nuova stagione socialista per il nostro paese!

Daniele Delbene

 News sullo stesso argomento :

Domani con il Riformista anche l'Avanti! Editoriale di Emanuele Macaluso da Il Riformista del 18/1/12

Costituente, sovranità, doppio voto ai giovani. Le idee guida del ritorno del quotidiano socialista di Formica 18/1/12

Per un grande progetto politico il ritorno dell'Avanti! di Daniele Delbene 18/1/12

Avanti! dal 19 Gennaio in edicola con Il Riformista 14/01/2012

Avanti! n° 3 Censimento socialista centinaia di adesioni 3/12

Censimento socialista per l'Avanti! Daniele Delbene 30/11

Conferenza Nazionale per l'Avanti! Rino Formica 30/11/11

2°edizione dell'Avanti! Formica scrive al congresso Psi
parte il Censimento Socialista per l'Avanti 30 Novembre 2011

Il ritorno dell'Avanti! Rino Formica direttore. 25 Novembre 2011

Esprimi la tua opinione clicca di seguito :         

              


 

Aggiornato il: 19 gennaio 2013

www.domanisocialista.it

Free statistics