Una nuova ondata antipolitica

Lettera di Rino Formica al Direttore de Il Foglio del 10 Novembre 2011

Caro Direttore, 
Una nuova ondata antipolitica, antipartiti ed anticasta investirà la seconda repubblica con i residui dei temporali che investirono la prima repubblica. L’effetto moltiplicazione dei danni per sovrapposizione delle cause è imprevedibile. Una cosa è certa: i veleni personali e collettivi accumulatisi in questi vent’anni schizzeranno nelle direzioni più diverse e più contrastanti. Si annuncia una nuova stagione di scandali nella finanza, nella politica e nella pubblica amministrazione. La distruzione dei vecchi partiti travolgerà le artificiali formazioni politiche di questa invernale primavera della seconda repubblica. Purtroppo in politica pezzi del vecchio si innestano nel nuovo corpo. Questa situazione ci riporta al paradosso della nave di Teseo, che fu discusso da Thomas Hobbes nel De corpore. Il paradosso è così semplificato: “Durante un periodo di anni, nel corso della manutenzione, le assi che formavano una nave sono state sostituite una ad una – chiamiamo questa nave A. Tuttavia, le vecchie assi son o state tenute e utilizzate per ricostruire un’altra nave – chiamiamola B. Alla fine di questo processo abbiamo due navi. Qual’è la nave originale di Teseo?” A questo interrogativo se ne può aggiungere un altro curioso ed impertinente: “Se Teseo aveva assicurato la nave A prima che le assi fossero sostituite, quale nave è assicurata dopo la ricostruzione:A o B?”. E’ il quesito a cui dovranno rispondere i misteriosi ed occulti governanti della terza repubblica. L’assicurazione popolare di cui godeva la prima repubblica si trasferì mai su la seconda repubblica? Da questa risposta al paradosso capiremo se ci salveremo o meno.

Fraterni saluti.

Rino Formica

 

Esprimi la tua opinione clicca di seguito :         

              


 

Aggiornato il: 19 gennaio 2013

www.domanisocialista.it

Free statistics